Suave

Dimensioni cm 24,5 X 36,7
Pasta bianca smaltata
Produzione limitata: 350 unità

Il piatto SUAVE  trae ispirazione dal primo bacio della storia dell’arte: quello fra Gioacchino e Anna, genitori di Maria, rappresentato da Giotto nel ciclo di affreschi della cappella degli Scrovegni a Padova. Siamo nei primi anni del 1300. Con una sintesi straordinaria il bacio esprime la tenerezza un amore intramontabile e commosso: gli occhi aperti, increduli e pieni di gratitudine e una carezza, ferma e delicata, della mano di Anna sul viso di Gioacchino. Questo piatto è dedicato a Dozza Città d’Arte.

Il piatto è stato realizzato in ceramica a pasta bianca con la tecnica della pressatura a umido. Lo smalto superficiale è atossico e adatto all’uso alimentare. Suave sarà prodotto in una serie numerata di 350 esemplari.

Lei ha saputo fondere in un mirabile oggetto d’uso l’eleganza del suo segno preciso ed essenziale quanto espressivo. Un tema di alto valore simbolico è reso con padronanza tecnica, profonda sensibilità e straordinaria creatività.
Amo particolarmente la Cappella degli Scrovegni e mai avrei immaginato che un particolare così significativo venisse ri-creato in modo tanto profondo da un’artista del nostro tempo.
La sua è vera arte che rivela con impatto immediato il valore universale dell’opera.

Maria Proja de Santis